Social Icons

La campagna di Bevagna

303

Questo itinerario è tra i più facili proposti all’interno di questo volume, ma non per questo si può considerare meno affascinante.

A renderlo unico, in primo luogo, è Bevagna, cittadina antica dalla storia importante e ricca di opere artistico-culturali di grande bellezza e che ha mantenuto ancora inalterato il suo aspetto medioevale. Senza però dimenticare le strade senza traffico e l’atmosfera indimenticabile della campagna tra il Subasio ed i colli che sovrastano Bevagna e Bettona, dove l’itinerario si sviluppa.

La partenza è situata al centro di Bevagna, da dove usciamo seguendo Corso Matteotti; fuori dalla cittadina prendiamo a sinistra, ma subito dopo svoltiamo a destra sulla secondaria Via Sant’Anna, che in breve ci porta fuori dalle abitazioni e immersi nella campagna.

All’incrocio per Foligno e Cannara, attraversiamo la strada e proseguiamo diritti fino al chilometro 2,8, quando giriamo a destra e, costeggiando il corso del fiume Topino, percorriamo circa un chilometro di strada sterrata.

All’incrocio con la SS316 giriamo a sinistra verso Foligno (occorre prestare attenzione perché si tratta di una delle poche strade trafficate dell’itinerario). Al chilometro 5 lasciamo la statale girando a sinistra in direzione del piccolo centro di Budino, dove arriviamo al chilometro 6,8.

Da qui seguiamo le indicazioni per Cannara, dove arriviamo dopo circa 4 chilometri completamente piatti che seguono l’argine del Topino.

Visitato il centro di Cannara, famosa per la prelibata cipolla, usciamo in direzione di Bevagna proseguendo sulla SP410 fino all’incrocio con la SP403, dove giriamo a sinistra, sempre in direzione di Bevagna (prendendo a destra, con una deviazione di circa 10 chilometri, è possibile visitare anche il centro storico di Bettona, uno dei “Borghi più belli d’Italia”).

Al chilometro 18 arriviamo a Cantalupo, dove giriamo a destra: affrontiamo una rotonda e seguiamo le indicazioni per Castelbuono, imboccando la strada che costeggia sulla destra il canale.

Proseguiamo su questa strada tra i campi fino all’incrocio posto al chilometro 19,8, dove giriamo a sinistra abbandonando le indicazioni per Castelbuono.

Teniamo sempre la sinistra e, superato il ponte sul torrente Attone, svoltiamo a destra verso Torre del Colle; da qui inizia una breve salita di circa un chilometro che conduce sino a questo piccolo e caratteristico borgo da dove proseguiamo in direzione di Bevagna.

Al chilometro 24,8, arrivati alle porte della cittadina, giriamo a destra costeggiando il fiume Clitunno fino al bivio con Viale Roma, dove giriamo a sinistra e rientriamo verso il centro di Bevagna.