Social Icons

MUSEO DEL RICAMO E DEL TESSILE, VALTOPINA

227

L’istituzione del Museo trae origine dalle donazioni che hanno avuto luogo a partire dall’anno 2000, stimolate in buona misura dalla presenza a Valtopina della Scuola di Ricamo organizzata dalla Pro Loco.

In primo luogo sono pervenuti manufatti appartenenti a storiche famiglie di Foligno e Spello, per estendersi un po’ a tutta l’area della produzione perugina e raggiungere altre regioni: la Toscana e la Liguria. I contatti sistematici con altri musei, principalmente con il Museo del Merletto di Rapallo, hanno favorito, infatti, l’ingresso tra le opere del costituendo Museo del Ricamo e del Tessile di Valtopina di una cospicua e significativa campionatura di manufatti, dono di una storica famiglia di industriali liguri che tra la fine dell’800 e la prima metà del ‘900 hanno segnato la produzione siderurgica italiana.

Il patrimonio attuale del Museo si compone di quasi quattrocento pezzi già in parte selezionati all’atto della donazione secondo le varie tipologie tecniche, l’uso, le aree di produzione dei manufatti, nonché il loro stato di conservazione. Il Museo si articola in quattro sezioni: la Moda femminile, la Biancheria personale, la Biancheria per la casa, la Biancheria infantile.