Social Icons

PARCO DI COLFIORITO

218

Antica armonia tra attività agricole e ambiente naturale, che si svela tra ampi altipiani dalle dolci ondulazioni in cui si alternano boschi, pascoli e campi coltivati, i Piani di Colfiorito, sono costituiti da sette conche carsiche, che in epoche lontane si riempivano di acqua piovana formando laghi “temporanei”; oggi l’antico fenomeno naturale si rinnova in una sola conca, la palude di Colfiorito, rarità assoluta a 800 mt nell’Appennino. Punto di riferimento per un gran numero di uccelli, che tra il canneto costruiscono i loro nidi, si riproducono, si nutrono. Per questo nel 1995 la Regione Umbria ha deciso di proteggere la palude di Colfiorito con l’istituzione di un Parco.
E’ inserita nella Convenzione Ramsar che ne sottolinea l’importanza internazionale per gli aspetti naturalistici e individuata come Zona di Protezione Speciale (ZPS) dalla Comunità Europea per l’importanza a livello conservazionistico della comunità di uccelli presente.