Social Icons

STRANGOZZI O STROZZAPRETI DELL’UMBRIA

211

Gli strangozzi umbri sono una pasta lunga di forma simile agli spaghetti ma più spessi, di sezione quadrata e con superficie più ruvida.
Questa pasta preparata con sola farina di grano tenero, acqua e sale è una ricetta tipica della tradizione contadina di Foligno e Spoleto in Umbria. La caratteristica superficie ruvida rende gli strangozzi o strozzapreti una pasta che si adatta bene ad ogni tipo di condimento sia a base di carne con salsiccia, maiale, pancetta, selvaggina, sia condimenti più semplici e leggeri a base di pomodoro, verdure o tartufo. Ed è proprio il tartufo il condimento principe di questa pasta. In Umbria si racconta una leggenda dove Federico Barbarossa, prima di “distruggere” Spoleto, sostò nel Castello di Possignano e rimase talmente colpito dal buonissimo piatto di Strangozzi al tartufo preparato dalla cuoca che cambiò idea e decise di non radere più al suolo la bellissima Umbria. Gli strangozzi sono chiamati anche “strozzapreti o strangolapreti” perché ricordano le stringhe delle scarpe degli anticlericali rivoluzionari che, ai tempi del dominio dello stato Pontificio, usavano questi “lacci” appunto per strangolare i poveri clericali che gli capitavano tra le mani.