Social Icons

Festival dei Colli, al via la quinta edizione nel nome di Chopin

chopin-festival dei colli

Il Festival dei Colli torna a portare la grande musica classica internazionale nei borghi di San Gemini e Cesi con una quinta edizione tutta dedicata a Chopin. Organizzato dall’Associazione Culturale ACART con il Patrocinio dei Comuni di San Gemini e di Terni, dell’Ambasciata di Polonia e con l’importante contributo dell’Istituto Polacco di Roma, della Pro Loco di Cesi e di sponsor privati italiani e polacchi, il Festival proporrà due mesi di concerti, lezioni aperte e appuntamenti culturali al motto di “Chopin Forever!”.

Joanna Mrugalska, presidente dell’Associazione ACART, quest’anno ha puntato ancora di più sul carattere internazionale del Festival, con il coinvolgimento di musicisti polacchi, bulgari, russi, cinesi e giapponesi. Le location di questa quinta edizione – l’Auditorium di San Michele Arcangelo a Cesi, la Chiesa di San Giovanni Battista e il Salone degli Affreschi dell’Hotel Duomo a San Gemini – vedranno esibirsi maestri di pianoforte, flauto e arpa di calibro internazionale in concerti dedicati a Chopin, ai suoi contemporanei e alla musica post chopiniana. Il Caffè Bugatti, punto di riferimento della musica jazz a Terni e partner del Festival dei Colli per il secondo anno consecutivo, aprirà le porte il 7, l’8 e il 9 luglio per le lezioni aperte degli allievi polacchi del corso di pianoforte pop e jazz.

L’inaugurazione del Festival dei Colli 2017 “Chopin Forever!” si svolgerà a San Gemini presso la Chiesa di San Giovanni Battista mercoledì 5 luglio con la soprano polacca Dominika Zamara che si esibirà in un recital dedicato ai compositori polacchi Chopin, Paderewski e Moniuszko, Maklakiewicz. Il cartellone degli eventi proseguirà con due mesi di appuntamenti e chiuderà il 31 agosto all’Auditorium di San Michele Arcangelo con il concerto del Maestro Takahiro Yoshikawa, ormai ospite fisso del Festival, di ritorno dalla tournée internazionale con l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano.

A cinque anni dalla prima edizione, il Festival dei Colli è un evento ormai affermato e atteso sulla scena musicale e culturale della provincia di Terni. La kermesse non ha solo l’obiettivo di diffondere la conoscenza della musica classica e dei suoi grandi maestri, ma anche quello di valorizzare e far rivivere i piccoli borghi. Quest’anno, infatti, le lezioni aperte al pubblico e ben sei eventi della kermesse, incluso il concerto di chiusura, si terranno a Cesi nella splendida cornice di San Michele Arcangelo. E per questo Emanuela Aureli, cesana doc di fama nazionale, dichiara il sostegno alla manifestazione. La valorizzazione del territorio passerà anche da degustazioni con produttori locali come la cantina vinicola Giro di Vento di Narni, quest’anno partner del Festival.

Il Festival dei Colli è non solo un evento culturale dall’alta proposta artistica, ma anche una vetrina turistica e un’occasione di promozione del territorio che cresce di anno in anno ed esercita un richiamo sempre maggiore sul pubblico. “Per le edizioni future, i nostri obiettivi sono quelli di destagionalizzare gli eventi del festival nell’arco di tutto l’anno e di trovare nuove location per i corsi e i concerti a Terni e dintorni”, dice Joanna Mrugalska, presidente dell’Associazione ACART e ideatrice del festival.